lunedì 8 novembre 2010

TORTA RUSTICA e PASTA FILLO

TORTA RUSTICA di PASTA FILLO
http://cucinainmusica.blogspot.com/
 E’ da parecchio tempo che ho acquistato un libro di cucina Greca, scritto in lingua Italiana (Le migliori Ricette Tradizionali della CUCINA GRECA – Ed DIMITRI HAITALIS, ATHENE), e più volte negli scorsi anni ho guardato le ricette ma poi, il tempo, il lavoro, la voglia, ecc.., alla fine è ritornato nello scaffale della mia libreria. Recentemente, bloggando qua e la, ho avuto modo di incrociare molte ricette di questa bellissima terra e mi sono ricordata di questo libro che sono andata a rispolverare. Ora il tempo c'è, il lavoro inizia ad essere un ricordo, e la voglia, bè quella a fasi alterne si affaccia e allora …..

La specialità che fino ad ora ho sempre trovato più complicata da realizzare è la Pasta Fillo o Phyllo ed è da qui che ho voluto iniziare; ho trovato anche una ricetta con una torta rustica, che nel ricettario è chiamata Spanakotiropitakia, agli spinaci, verdura che io non posso mangiare, e che ho provato a sostituire con le erbette; ho introdotto anche altre piccole varianti nella lavorazione ma, il risultato finale, è sicuramente apprezzabile.

Per la Torta Rustica alle Erbette.
Ingredienti:
300 gr di pasta Fillo
1 kg di erbette lessate in poca acqua e sgocciolate
1 cipollina (o 2 cipollotti freschi)
10 cm di cima tenera di un porro (se si usano i cipollotti non metterlo)
400 gr di formaggio Feta (si può tagliare con un pochino di ricotta di pecora)
3 uova sbattute
½ bicchiere di olio d'oliva
½ bicchiere di latte
spezie: aneto e noce moscata
sale e pepe

Per la Pasta Fillo.
300 gr di di Farina 0 (ho usato farina “0” con proteine al 13% - Carrefour) (o 2 Cup)
1 cucchiaio da tavola di aceto bianco
1 cucchiaio da tavola di olio d'oliva
il succo di mezzo limone
100 gr di acqua piuttosto calda al tocco delle dita (o ¾ di Cup)
1 pizzico di sale fino
farina per il tavolo di lavoro
olio d'oliva per ungere il contenitore
1 tazzina di latte

Miscelare tutti gli ingredienti in una scodella, lavorare per una quindicina di minuti. L'impasto deve risultare morbido, se serve aggiungere ancora poca acqua. Coprire con pellicola e riporre in frigorifero, in un contenitore leggermente unto d'olio, per 24 ore . Per la lavorazione ho usato il Kichenaid passando la pasta dal numero 1 al numero 7. Al termine spennellare la superficie della pasta con dell'olio per tenerla morbida fino al momento dell'uso. 


 Preparazione Torta Rustica

Cuocere le erbette e farle sgocciolare. In una padella far soffriggere la cipolla tagliuzzata, il porro, quando è appassita la verdura aggiungere le erbette tagliuzzate, aggiungere le spezie, un pizzico di aneto e uno di noce moscata, cuocere alcuni minuti per far asciugare un pochino la verdura. A parte tagliare a pezzettini la Feta, sbattere le tre uova condite con sale e pepe. In una teglia, unta con poco olio, stendere la pasta incrociando i lembi della pasta come da foto, mettere due strati sovrapposti sul fondo e, ad ogni striscia di pasta passare dell'olio d'oliva aiutandosi con un pennello. Aggiungere uno strato di verdura, unire il formaggio e cospargere con le uova, coprire con altra pasta e ripetere sino ad esaurimento degli ingredienti. Da ultimo sollevare i lembi laterali, per chiudere la torta, così da non far uscire il ripieno. Nell'ultimo strato aggiungere un pochino di latte per mantenere l'umidità dell'impasto durante la cottura. Mettere un coperchio di carta stagnola, sollevato dall'impasto con degli stecchini di legno (quelli degli spiedini vanno bene), altrimenti si attacca. Cuocere coperto per 30 minuti in forno preriscaldato, a 180 °C, Scoperchiare e cuocere ancora per 15 minuti fino a doratura.

Torta Rustica e Pasta Fillo
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Tag: Torta Rustica, Feta, Pasta Fillo, Pasta Phyllo, Cucina Greca, Spanakotiropitakia,           Phylo Pastry, Feta Cheese, Greek Cuisine, Spanakotiropitakia,


Stampa la ricetta

Mele al Miele

Mele al Miele
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Se abbiamo bisogno di un dessert dell'ultima ora e non abbiamo niente di pronto, ci salva sempre il nostro “MELE AL MIELE”, è un fine pasto velocissimo da fare, facile, economico, dietetico e anche salutare se pensiamo al vecchio adagio: “una mela al giorno leva il medico di torno”.

La sua cottura è al microonde.
Come mela ho utilizzato la “Marlene” del Sudtirol – Mela Alto Adige IGP.

Mele al Miele
http://cucinainmusica.blogspot.com/
 Ingredienti considerando 3 persone
3 mele tipo golden
1 cucchiaio da tavola di miele d'acacia


Procedimento

Sbucciare ed affettare sottilmente, circa 3-4 millimetri, le mele adagiandole su di un piatto per cottura al microonde.

Mele al Miele
http://cucinainmusica.blogspot.com/
 Aggiungere 1 cucchiaio di miele d'acacia, farlo scendere a filo dal cucchiaio che passiamo sopra alle mele affettate, e girando più volte il piatto fino, fino ad irrorare tutte le mele.

Cuocere al microonde per 2 minuti alla massima potenza (750Watt).


Mele al Miele
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Tenere 1 minuto a riposo dopo la cottura nel forno spento.

Travasare nel piatto di servizio.


Mele al Miele
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Da solo è già perfetto ma, volendo, si può guarnire per esempio con una pallina di gelato o altro a piacere.

Tag:   Mele, Miele, Dessert, Light.
          Apple, Honey, Dessert, Light .

Stampa la ricetta
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...