Cerca nel Blog:

mercoledì 24 agosto 2011

Ciocco - gelati colorati

Ciocco-gelati colorati - http://cucinainmusica.blogspot.com/
Ovvero cioccolato e gelato in un mix tutto da gustare!

Ed è anche un dolce a “Km 0”, passa direttamente dal congelatore alla …. bocca del goloso di turno!!!

Sono dei Bon Bons con all'esterno un vestito di cioccolato, al latte, fondente o bianco ed il cuore può variare da un mini quadratino di un semifreddo che abbiamo già preparato ad una pallina di gelato del nostro gusto preferito, consentendo così una gamma di combinazioni limitata solo dalla nostra fantasia. In ogni caso la riuscita è garantita; si potranno gustare dei bocconcini deliziosi, sono una fresca bonta in questa caldissima estate!

Preparazione dei ciocco-gelati colorati: attrezzatura e occorrente:
- degli stampini per le forme, ho usato quelli in silicone della Tescoma da 0,5 cm
- uno scavino per fare le palline rotonde di gelato (o un leva-torsoli)

ed uno spazio nel congelatore dove mettere i nostri “semi-lavorati” durante la preparazione (altrimenti si sciolgono).

Ingredienti
  1. quadratini di semifreddo farcito o palline di gelato di nostro gusto
  2. cioccolato da fondere: al latte, fondente o bianco
  3. colorante alimentare
  4. granella di nocciole ( o qualsiasi altra frutta secca come mandorle, pistacchio, etcc)

Procedimento
Si tratta solo di assemblare quello che abbiamo già preparato, sistemandolo nelle formine con gli abbinamenti scelti e congelarli.

Ciocco-gelati colorati - http://cucinainmusica.blogspot.com/
Usare come riferimento, per la lavorazione del cioccolato, la procedura postata nel post “Ciocco-Gelato Cioccolato e Fragola”; la lavorazione è postata qui.

Tagliare a piccoli cubetti il semifreddo da usare come cuore dei bon bons.

Mettere la granella sul fondo dello stampino.

Se facciamo il bicolore fare un passaggio in congelatore per far indurire il primo cioccolato.

Se mettiamo del biscotto o granella di torta (magari impastata con del liquore tipo rum o latte condensato) metterla alla fine, dopo il riempimento del bicchierino, che sarà capovolto, alla sformatura e  risulterà così sul fondo.

Sciogliere il cioccolato bianco a bagno-maria o al microonde e aggiungere il colorante scelto.
Ciocco-gelati colorati - http://cucinainmusica.blogspot.com/
La ricetta del gelato al cioccolato è postata qui; in mancanza va bene anche il gelato del vostro gelataio di fiducia.
La ricetta del semifreddo al cioccolato bianco e cuore di fragole è postata qui.
La lavorazione delle fragole (o altra frutta a piacere) è descritta qui.


Vedere anche


martedì 16 agosto 2011

Pistacchio dolcetti o biscotti

Pistacchio dolcetti o biscotti - http://cucinainmusica.blogspot.com/


Occorrente per circa 24 dolcetti o il doppio di biscotti
230 g pistacchio in granella
360 g di farina 00 (per dolci)
200 g di zucchero di canna
2 uova
160 g di burro 
1 bustina di lievito 
1 pizzico di sale 
1 cucchiaio di estratto liquido di vaniglia

Preparazione
  • Lavorare a crema il burro con lo zucchero.
  • Aggiungere le uova incorporarle una alla volta, aggiungere la vaniglia
  • Miscelare la farina con il sale e aggiungere il lievito poi unirli all'impasto
  • Per ultimo unire i pistacchi

Per la cottura ho usato una placca, con le forme dei biscotti, che ho passato con il burro e foderato con briciole di torta al posto della farina. Volendo fare dei biscotti distribuire il composto su carta da forno e distribuire l'impasto con un cucchiaio da minestra.

Per la cottura dei dolcetti considerare 25 minuti in forno preriscaldato a 180°C, mentre per i biscotti sono sufficienti 12-15 minuti.

venerdì 12 agosto 2011

Zucca siciliana in minestra frittata e contorno

Zucca siciliana in minestra frittata e contorno – http://cucinainmusica.blogspot.com/
La zucchina lunga, detta anche zucchina serpente, per la sua lunghezza e conformazione o “cucuzza longa”, come la chiamava la nonna del mio cuoco di casa. “nanna Mara”, quando rincorrendolo, gli diceva. “Arazieddu vieni cà ti rugno na cucuzzata in testa si nun fai u bravo!” (Orazietto vieni qui che ti do una zuccata sulla testa se non fai il bravo); certo la sua forma a bastone era più che adatta allo scopo, cioè quello di “mazziare (bastonare)” un vivace monello, dal soprannome Tarzan, per la sua grande passione di arrampicarsi sugli alberi, e si può ben immaginare quella povera nonna!

In più abbiamo fatto la spesa a “km 0”, anzi a “passi 0” (più ecologico di così) perché , visto che sono morte alcune piante del balcone, abbiamo messo, nei vasi rimasti vuoti, due piantine di zucca, che hanno creato una bella barriera verde e, insperate, anche delle belle zucchine siciliane.

Zucca siciliana in minestra frittata e contorno – http://cucinainmusica.blogspot.com/
Così abbiamo fatto la spesa in casa e cucinato un tris di tutto rispetto, con due belle e lunghe (80 e 70 cm), zucche siciliane:
  • una minestra con patate
  • una frittata per secondo
  • un contorno di zucchina ripassata in padella

Infatti questa zucca ha un sapore dolce e delicato e si presta come base di molti preparati.

Ingredienti per la minestra di zucca lunga e patata
1 zucca lunga
1 cipolla media
3 rametti di prezzemolo
7-8 foglioline di basilico
5 pomodorini piccoli e 3 medi (oblunghi)
3-4 patate medie
2 cucchiai di olio d'oliva
1 cucchiaino di granulato per brodo
sale
acqua per la cottura


Procedimento
  1. Pelare la zucchina e le patate, poi tagliarli a pezzetti piuttosto grossi (se la zucchina ha dei semi grandi toglierli, quelli piccoli si possono lasciare)
  2. Preparare un trito con la cipolla, 1 cucchiaio di olio e il basilico tritato
  3. Tagliare a pezzettini i pomodori e aggiungerli al soffritto di cipolla
  4. Unire le zucchine e le patate, il prezzemolo e il granulato per brodo con circa 1 litro di acqua, salare e portare a cottura; con la pentola a pressione sono bastati 15 minuti
    Quando è cotta unire 1 cucchiaio di olio d'oliva e servire con parmigiano (o pecorino se piace).
  5. Si può aggiungere della pasta, cotta separatamente oppure insieme, o anche accompagnare con del pane raffermo. A me, però, piace moltissimo così da sola, la trovo perfetta!
Ingredienti e procedimento per la frittata e il contorno
1 zucca lunga
2 uova
1 cucchiaio da tavola di farina
2 cucchiai da tavola di latte
1 cucchiaio da tavola di parmigiano grattugiato
1 rametto di prezzemolo
sale e pepe
olio d'oliva, il necessario per la cottura
Zucca siciliana in minestra frittata e contorno – http://cucinainmusica.blogspot.com/
Pelare la zucca lunga, è meglio se è più piccola e tenera, tagliarla a rondelline e farla dorare in una padella con poco olio d'oliva, a fine cottura mettere il prezzemolo tritato e togliere la parte che vogliamo consumare come contorno, il resto lo utilizziamo per farcire la frittata.

Per la frittata: mettere nel mixer uova, farina, latte e parmigiano e frullare per incorporare aria.
In un tegame unto con olio stendiamo le zucchine che avevamo messo da parte e distribuiamo la pastella con l'uovo che abbiamo preparato portando a cottura.

Ricette di Horas

A questa ricetta mancava il dolce, ci ha pensato questa ricetta, link : Zuccata  

mercoledì 10 agosto 2011

Pane al Timo e Rosmarino



Pane al Timo e Rosmarino - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Deliziosi, sia al naturale che farciti, i Panini al Timo e Rosmarino sono dei compagni “a tutto pasto” a partire dall'antipasto fino al formaggio!

Questa quantità rende 16 piccoli panini ed una ciambella.

Ingredienti e procedimento

A- per circa 125 g di Tang Zhong – Water Roux (impasto gelatinizzato)
30 g farina per pane
150 g acqua

B - per Impasto starter
12,5 g di lievito fresco (se liofilizzato 4 g)
30 g di zucchero
400 g di latte tiepido (o latticello o mix 50% con acqua)
150 g di farina per pane

C per Impasto del pane
500 g di farina per panetteria
40 g di rosmarino fresco tritato
10 g di timo fresco in foglioline
20 g di sale fino

D 150 g di burro.

Procedimento
  1. A - Tang Zhong : mescolare la farina all'acqua, portare a 65 °C e raffreddare (è possibile prepararlo prima, max 3 giorni in frigorifero).
  2. B - Impasto starter : mescolare tutti gli ingredienti e porre a lievitare, coperto, per 1 ora.
  3. C - Impasto del pane: mescolare tutti gli ingredienti, unendo anche A e B e amalgamare con il KitchenAid a velocità bassa.
  4. D – inserimento materia grassa: quando l'impasto si avvolge al gancio incorporare poco per volta 150 g di burro fatto a pezzetti e tenuto a temperatura ambiente. Lavorare l'impasto fino a quando, girando, l'impasto pulisce la scodella di lavoro. Mettere a lievitare coperto per 2 ore.
  5. Riprendere l'impasto, sgonfiarlo su di un piano leggermente infarinato, dare un giro di pieghe e coprire ancora per 15 minuti.
  6. Riprendere l'impasto, stenderlo ad altezza di circa 1,5 cm e dare la forma voluta, dei panini oppure una treccia.
  7. Sistemare su di un foglio di carta da forno e mettere in forno spento, ma con la luce accesa, a lievitare per 1 ora.
  8. Spennellare con poco latte il top dei panini e cuocere in forno preriscaldato a 190°C per 20 minuti i piccoli panini e 40 minuti la ciambella.
Fonte ispiratrice link

sabato 6 agosto 2011

Pasta zucchine e gamberetti

Pasta zucchine e gamberetti - http://cucinainmusica.blogspot.com/


Una veloce e delicata ricetta e le quantità si possono adattare secondo il gusto personale (più pesce o più zucchine).

Ingredienti per 3 persone
210 g di pasta ci piace usare i “garganelli” ma qualsiasi altra pasta ci sta bene
3 zucchine medie
250-300 gamberetti (o gamberi)
1 scalogno
1 rametto di prezzemolo
olio d'oliva
sale e pepe


Preparazione
Pulire i gamberetti, se sono freschi si può sfilare il budello come da questo video, altrimenti occorre tagliarli sul dorso nel senso della lunghezza e pulirli sotto ad un getto d'acqua.

Lessarli per 2 minuti, sgocciolarli e tenere qualche cucchiaio del brodetto che useremo dopo.

Cuocere la pasta e sgocciolarla.

Tagliare le zucchine a fette e gettarli in una padella dove avremo fatto dorare lo scalogno con poco olio, appena appassite aggiungere i gamberetti e il brodetto che abbiamo conservato, la pasta e far sfumare amalgamando la pietanza e servire.

giovedì 4 agosto 2011

Pesce Spada al Sesamo

Pesce Spada al Sesamo - http://cucinainmusica.blogspot.com/


Cuciniamo volentieri il pesce spada, di solito lo facciamo alla piastra oppure cotto alla griglia ma, qualche volta, ci avventuriamo in nuovi esperimenti come questo con dei gustosissimi e croccanti bocconcini di spada al sesamo.

Serve davvero poco per cucinarli, oltre al pesce ed al sesamo.

Ingredienti per 5/6 porzioni
3 fette alte di pesce spada (o tonno)
1 sacchetto di semi di sesamo
½ cucchiaino di dragoncello
3 cucchiai di salsa di soja salata (o aceto balsamico)
1 cucchiaio di salsa di soja dolce (o aceto balsamico)
5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 pizzico di sale

Preparazione.
Preparare una marinatura con 3 cucchiai di olio, il dragoncello, le due salse di soja e il sale.
Tagliare il pesce in cubetti e condirlo con la marinatura lasciandolo in frigorifero per un oretta.

Preparare i semi di sesamo su di un piatto e arrotolarvi i pezzetti di pesce per ricoprirli (come fosse una impanatura). Allinearli in un vassoio fino al averli pronti.

Scaldare una padella, meglio se si usa il wok (o un saltapasta), mettere i due cucchiai di olio e riscaldare bene, aggiungere il pesce e farlo rosolare girandolo delicatamente per circa 5 minuti.

Servire caldo.

martedì 2 agosto 2011

Champignon in carpaccio

Champignon in carpaccio - http://cucinainmusica.blogspot.com/


In questo periodo li prepariamo di frequente, sono veloci da fare e freschi da gustare. Utilizziamo di norma i funghi coltivati (champignon) affettati, ma, se è stagione e li abbiamo, anche i funghi porcini rendono bene con questo condimento; a voi la scelta.

Occorrente per 2 persone
150 – 200 g di funghi
100 g di scaglie di formaggio parmigiano
2 gambi di sedano (usare il cuore tenero)
4 fili di erba cipollina
1 rametto di prezzemolo
1 limone spremuto
olio d'oliva per condire
sale e pepe

Preparazione
Pulire i funghi eliminando bene la terra (io li passo molto rapidamente sotto l'acqua corrente, il solo strofinarli non mi pare sufficiente).
Affettare il cuore di sedano.
Affettare, molto sottilmente, i funghi.
Affettare il formaggio grana, se avete l'apposito coltello lo si può fare direttamente sul piatto.
Fare un trito con l'erba cipollina e il prezzemolo.

Disporre su di un vassoio i funghi, cospargere con il sedano, il trito di prezzemolo ed erba cipollina, il succo di limone, l'olio e il sale e pepe. Girare i funghi per insaporirli e poi distribuire sopra il formaggio affettato e sono già pronti da servire.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...