Cerca nel Blog:

martedì 30 ottobre 2012

Gnocchi di zucca e patate in crema di taleggio

Gnocchi di zucca e patate in crema di taleggio - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Per la migliore riuscita degli gnocchi occorre che vengano fatti utilizzando la minor quantità di farina possibile, in caso contrario saranno gommosi e duri.
Per fare questo cuocere le patate (lasciandole ancora sode) con la buccia a vapore e schiacciare con lo schiacciapatate, da calde e la zucca o a vapore o in forno e possiamo cuocerla con la sua buccia, poi svuotarla con un cucchiaio e frammentare poi con una forchetta.

Ingredienti per 4-5 porzioni
Per l'impasto
1 kg di patate (quelle rosse sono più farinose)
350 g di zucca (quella Mantovana è meglio)
2 tuorli d'uovo
50 g di parmigiano
10 g di sale fino
120 g di Farina 00 (uso antigrumi della Spadoni)
30 g di fecola di patate
più circa 50 g di farina per il tavolo

Per il condimento
250 g di formaggio Taleggio
½ bicchiere di latte
10 g di burro
30 g di parmigiano
Scaldare il latte con il burro e aggiungere il formaggio, quando inizia a sciogliersi spegnere il fuoco e tenere pronto per condire gli gnocchi.

Per il Top - facoltativo
1 fetta di zucca
2 amaretti (*) Amaretto: biscotto a base di mandorle dolci e amare, zucchero, albumi, armelline e aromi.
Una fetta di zucca, cruda, tagliata a Julienne, cotta con una noce di burro fino a quando la zucca diventa tenera, aggiungere 2 amaretti sbriciolati grossolanamente girare per amalgamare e spegnere il fuoco; metterne un cucchiaio su ogni porzione per guarnire.

Preparazione
Mettere una parte della farina miscelata con la fecola sul tavolo di lavoro, fare un buco e rompervi le uova (usiamo solo il tuorlo per non rendere troppo molle l'impasto) unire il sale e amalgamare, aggiungere a poco alla volta la farina e impastare.

Riporre in frigorifero per mezzora.

Spolverare di farina il tavolo e versare l'impasto di patate e zucca infarinarlo e tagliarlo in 6 pezzi, poi uno alla volta lavoralo in una lunga striscia che poi andremo a tagliare.

Portare ad ebollizione l'acqua salata e quando pronta aggiungere circa 2 porzioni alla volta, appena vengono a galla li scoliamo con un mestolo forato e li mettiamo nel condimento e li serviamo. Molto buoni anche preparati allineandoli in una teglia nella quale abbiamo messo il condimento di formaggio fuso, poi spolverati di parmigiano e infornati per 15 minuti per farli dorare.

Preparazione anticipata
E' possibile precuocerli e raffreddarli, pratica utile se li facciamo per degli ospiti e vogliamo liberare la cucina prima del loro arrivo, procediamo così: a fianco della pentola di cottura teniamo una bacinella di acqua fredda, appena affiorano gli gnocchi li tuffiamo nell'acqua e li portiamo nel lavandino sotto all'acqua corrente, con le mani li dividiamo e controlliamo che si siano intiepiditi.

Quando pronti li scoliamo e li allineiamo in una teglia che avremo unto con dell'olio d'oliva e li scuotiamo per farli condire così non si attaccano, procediamo così fino a finire.

Si conservano in frigorifero per 2 – 3 giorni, ben coperti.

Per il loro riutilizzo possiamo condirli in una pentola con del sugo più liquido oppure rituffare in pentola con acqua bollente e farli riaffiorare come per quelli freschi.

Sono d'aiuto questi 2 video:

domenica 21 ottobre 2012

Tortelli al Pistacchio


Tortelli al Pistacchio - http://cucinainmusica.blogspot.com /
Sono fatti con la pasta fresca ed un ripieno fatto con il pistacchio misto a patata, formaggio Philadelphia e formaggio grana con un cubetto di Taleggio (o altro formaggio); li abbiano chiamati Tortelli Immenso, per festeggiare la registrazione del nuovo singolo di Graziano che ha appunto questo titolo: IMMENSO; il Pistacchio, invece, è per onorare la Sicilia ed i “suoi meravigliosi frutti”...! Lo stesso condimento rende bene anche con qualsiasi pasta corta già pronta.

Preparazione
Per la pasta fresca (resa circa 37 tortelli)
300 g di farina (200 di semola rimacinata e 100 di farina 0)
1 cucchiaio di olio d'oliva
2 uova e dell'acqua tiepida corrispondente ad 1 uovo (riempire 2,5 mezzi gusci d'uovo) oppure 1 altro uovo

Per il ripieno
100 g circa di formaggio Philadelphia
50 g circa di pistacchio macinato o della granella già pronta
200 g di Taleggio tagliato a cubetti
2 cucchiai di formaggio parmigiano
2 patate lessate e condite con burro e poco latte (o del purè se ne abbiamo)
pepe e sale

Per condire
50 g di burro fuso con qualche fogliolina di salvia fresca

Per guarnire
2 cucchiai di formaggio parmigiano
1 cucchiaino di granella di pistacchio da mettere su ogni piatto

e cospargere con un mix, che avremo fatto tostando:
2 cucchiai colmi di pangrattato
1 cucchiaio di granella di pistacchio
ed un cucchiaio di olio d'oliva (o una noce di burro)

Preparazione
Preparare la pasta secondo questa ricetta quiPassarla fino al numero 6.
Tirare la sfoglia e con il coppa_pasta creare dei dischi della misura corrispondente alla forma dei Tortelli (ho usato la “Delicia della Tescoma”) per chiudere la pasta formando una mezzaluna con il pizzo.

Amalgamare i pistacchi macinati con il formaggio Philadelphia, formando una crema.

Sistemare sul forma raviolo il disco di pasta e farcire con un cucchiaio di ripieno e da ultimo un pezzetto di Taleggio, chiudere la forma pressando per formare un bellissimo raviolo con il pizzo!

Cuocere in acqua salata per pochi minuti (+/- 5) e dopo averli sgocciolati farli saltare in padella dove avremo messo del burro e salvia e li facciamo insaporire.

Cospargere i tortelli con il pane tostato con il pistacchio, della granella di pistacchio ed il formaggio grana.

NB.: mettere i ritagli di pasta in un sacchetto per alimenti e riporre in frigorifero. Si potranno ripassare con la sfogliatrice e fare delle tagliatelle, se abbiamo avanzato del condimento si possono mettere in padella con poco latte e girarvi la pasta già cotta, poi condire come per i Tortelli.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...